Orlando, abolire reato clandestinità

'E' un simulacro che ostacola espulsioni'

(ANSA) - ROMA, 12 GEN - L'abolizione del reato di immigrazione clandestina "si deve fare", ma "col ministero degli Interni si sta ragionando su un intervento complessivo che riguardi i rimpatri, i tempi per il riconoscimento dello status di rifugiato: l'abolizione del reato può stare dentro quel pacchetto". Lo ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando, per il quale quello di clandestinità "è un simulacro di reato", anche perché "se ci vogliono tre gradi giudizio per arrivare a dare una multa, tanto vale dare una multa subito. In realtà la sanzione vera è il rimpatrio, non la sanzione penale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA