La rabbia dei risparmiatori davanti alla Consob

La protesta contro il decreto Salva banche

Sono circa 300 le persone che stanno manifestando davanti alla sede della Consob per protestare contro il decreto Salva banche e la mancata vigilanza esercitata dall'Autorità di controllo dei mercati. La manifestazione è stata organizzata da Adusbef, Federconsumatori, e il Comitato vittime del Salva banche e vi prendono parte anche rappresentanti del Codacons. I manifestanti esprimono la loro rabbia con cori come "ladri, ladri", striscioni che paragonano le banche all'Isis e attacchi agli organi di vigilanza.

La manifestazione segue i due sit-in organizzati a dicembre davanti alla Camera e alla Banca d'Italia. Oggi i manifestanti vogliono consegnare un ironico Oscar alla Carriera al presidente della Consob Giuseppe Vegas per la mancata vigilanza. Il presidente di Federconsumatori Rosario Trefiletti ha però precisato che "non vogliamo essere ricevuti, vogliamo solo che vadano in galera". Il presidente di Adusbef Elio Lannutti ha spiegato perché "la protesta continua fino a quando non ci sarà un rimborso integrale. Vegas deve andare a casa perché da quando è arrivato nel 2011 ha smantellato la trasparenza e ha fatto vendere i bond da banco".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA