Appalti lungolago,indagati sindaco ed ex

Ipotizzati reati violazione normativa edilizia e paesaggistica

(ANSA) - COMO, 11 GEN - La Gdf sta effettuando una serie di perquisizioni - anche nell'abitazione dell'ex sindaco di Como Stefano Bruni - e acquisizioni di documenti relative agli appalti pubblici per la realizzazione sul lungolago delle paratie a difesa delle esondazioni. Risultano indagati il sindaco Mario Lucini (Pd), il predecessore Bruni (FI) e quattro dirigenti pubblici. I reati ipotizzati sono violazione alla normativa edilizia e paesaggistica nonché turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA