Riconosciuti'danni morali'per morte cane

A Treviso, Tribunale condanna rivenditore a pagare 120mila euro

(ANSA) - TREVISO, 30 DIC - I proprietari di un cane morto nell'incendio causato dal malfunzionamento di una faretto, acquistato in un centro commerciale, sono stati risarciti per i danni "morali ed esistenziali" legati alla perdita dell'animale.
    Il Tribunale di Treviso ha condannato la catena di distribuzione che aveva venduto il faretto al pagamento di oltre 120 mila euro. I due si erano salvati miracolosamente dal rogo che aveva danneggiato l'appartamento dove vivevano assieme al quattrozampe.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA