Natale: Brunei lo vieta, 5 anni di carcere a chi festeggia

Il sultano, 'celebrazioni possono danneggiare fede musulmani'

(ANSA) - LONDRA, 22 DIC - Il sultano del Brunei Hassanal Bolkiah ha 'vietato' il Natale nel suo piccolo Stato. Non è permesso alcun tipo di festeggiamento in pubblico, perfino l'invio degli auguri. Per i trasgressori è prevista una condanna fino a cinque anni di carcere. La misura drastica è stata giustificata dal governo come misura per non danneggiare i fedeli musulmani nel Paese a maggioranza islamica. Secondo i media britannici, il bando era stato introdotto per la prima volta nel 2014 ma è stato rinnovato quest'anno con ancora più forza dopo l'appello lanciato da un gruppo di imam.
    I funzionari del ministero per gli Affari religiosi sarebbero già entrati in azione per farlo rispettare: controllano i negozi per assicurarsi che non ci siano esposte decorazioni natalizie come i capelli di Babbo Natale o gli striscioni con gli auguri.
    I cristiani possono celebrare la loro festività ma devono farlo in privato e solo dopo aver avvertito le autorità. (ANSA)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA