Venezuela, 20 milioni elettori scelgono 167 deputati

Chavismo potrebbe perdere maggioranza per prima volta da 2000

Poco meno di 20 milioni di venezuelani sono convocati oggi alle urne per scegliere i 167 deputati dell'Assemblea Nazionale, il Parlamento unicamerale di Caracas, in un appuntamento elettorale che si caratterizza come un vero e proprio referendum sul governo di Nicolas Maduro e il futuro del chavismo.
    E' dalle elezioni del luglio del 2000 che il movimento politico fondato da Hugo Chavez controlla la maggioranza dei seggi dell'Assemblea, dove attualmente il Grande Polo Patriottico, la coalizione governativa, controlla 100 seggi, contro i 64 del Tavolo di Unità Democratica (Mud, opposizione).
    La grande maggioranza dei sondaggi elettorali prevede una chiara vittoria per la Mud. Le inchieste demoscopiche più recenti hanno registrato un aumento dei consensi al governo nell'ultima settimana di campagna elettorale, ma la consistenza del vantaggio dell'opposizione è tale - raggiungerebbe i 30 punti secondo alcuni analisti - da renderla ormai virtualmente insuperabile.
    Se l'opposizione ottenesse almeno la maggioranza parlamentare semplice (84 seggi), potrebbe controllare la direzione dell'Assemblea, dalla quale è assente da 15 anni, e approvare un'amnistia dei prigionieri politici. Se raggiungesse i tre quinti (100 seggi) potrebbe votare la destituzione del presidente Maduro. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA