• Mafia: beni sequestrati, chiesta sospensione di Silvana Saguto

Mafia: beni sequestrati, chiesta sospensione di Silvana Saguto

Iniziativa Orlando e pg, venerdì decide Csm

Sospendere dalle funzioni e dallo stipendio Silvana Saguto, l'ex presidente delle Misure di Prevenzione del Tribunale di Palermo, indagata a Caltanisetta insieme ad altri colleghi e ad alcuni amministratori giudiziari a vario titolo per corruzione, induzione, abuso d'ufficio, violazione di segreto. Lo hanno chiesto il ministro della Giustizia Orlando, e il pg della Cassazione Ciccolo alla sezione disciplinare del Csm, che deciderà venerdì.

Si tratta di una misura cautelare, cioè da decidere in via d'urgenza, che il ministro della Giustizia ed il pg della Cassazione hanno sollecitato nell'ambito dell'azione disciplinare che hanno promosso entrambi nei confronti del magistrato di Palermo.

    Quasi certamente a seguito di questa iniziativa disciplinare, la prima commissione del Csm sospenderà nei confronti di Saguto la procedura di trasferimento di ufficio per incompatibilità ambientale, che è stata avviata per alcune vicende emerse nell'ambito dell'indagine di Caltanissetta.

 Sarà Giulia Bongiorno, noto avvocato penalista ed ex parlamentare, a difendere davanti alla sezione disciplinare del Csm Silvana Saguto. La nomina di Bongiorno nel procedimento in cui il Csm dovrà decidere se sospendere Saguto dalle funzioni e dallo stipendio è stata già notificata a Palazzo dei Marescialli.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA