20 ottobre, 12:56 Primopiano

Erri De Luca, da Lotta Continua a convinto sostenitore No TAV

Erri De Luca è stato assolto a Torino "E' stata impedita una ingiustizia"

© ANSA/ANSA
Erri De Luca © Ansa

"Da quando sono stato incriminato per aver detto, 'la Tav va sabotata', mi sono riproposto di ripetere questa frase come una preghiera", cosi Erri De Luca nell'aprile 2014.

 

Lo scrittore portato in tribunale per la sua "parola contraria". Processato per istigazione al sabotaggio a favore della protesta No Tav in Val di Susa, ha considerato "questa incriminazione  il primo premio letterario italiano".

 

"Per me, da scrittore e da cittadino, la parola contraria e' un dovere prima di essere un diritto" sottolinea e ricorda, citando Pasolini, Goethe e Rushdie che "se dalla parola pubblica di uno scrittore seguono azioni, questo e' un risultato ingovernabile e fuori del suo controllo".

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Tutte le foto