• Fisco, firmato l'accordo Italia-Svizzera Renzi: "Tornano miliardi di euro"

Fisco, firmato l'accordo Italia-Svizzera Renzi: "Tornano miliardi di euro"

Scambio di informazioni tra Italia e federazione elvetica che non sarà più un 'paradiso fiscale'

Italia e Svizzera hanno firmato l'accordo in materia fiscale. A siglarlo il ministro Pier Carlo Padoan e il consigliere federale Widmer Schulumps. Il ministro dell'Economia ha annunciato anche che il 26 febbraio l'Italia firmerà un accordo in materia fiscale anche con il Liechtenstein. 

Addio al segreto bancario grazie allo scambio di informazioni. E' quanto prevede l'intesa tra Italia e Svizzera firmato a Milano. L'accordo consente "immediatamente" alle autorità italiane di individuare potenziali evasori che detengono patrimoni in territorio svizzero e, secondo il Mef, sarà quindi di stimolo al rientro con la voluntary disclosure.

''In un'ottica di lungo termine'' l'accordo con la Svizzera porterà ''grandi benefici per le finanze pubbliche'', commenta Padoan, che aggiunge scherzando, sui possibili ricavi dell'accordo:  ''A bilancio questo accordo è postato un euro ma azzardo una previsione, sarà più di un euro. Mi fermo qui non vado oltre''.

Soddisfatto il premier, Matteo Renzi, che su twitter commenta:  "Oggi è stato siglato l'accordo con la Svizzera sul segreto bancario: miliardi di euro che ritornano allo Stato #lavoltabuona #comepromesso"

Il ministro Padoan è intervenuto anche sui conti dell'Italia e del prossimo esame 'esame' europeo. "Noi - ha detto - abbiamo fatto i compiti a casa con molta fatica ma con buoni risultati: l'Italia affronta un'esame molto duro, ma il fatto che ci guardi anche ai numeri futuri mi rende moderatamente ottimista".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who