Ustica: giudice, attività depistaggio

'Posta in essere per impedire rapida conoscenza cause disastro'

(ANSA) - PALERMO, 9 OTT - ''E' dimostrata l'attività di ostacolo e di depistaggio posta in essere, nel corso degli anni, allo scopo di impedire una rapida e veritiera individuazione delle effettive cause del disastro, con occultamento di prove significative e di indizi essenziali alla scoperta della verità'''. Lo scrive il giudice di Palermo, Sebastiana Ciardo, nella sentenza con cui ha condannato i ministeri della Difesa e dei Trasporti a risarcirei i familiari di sei vittime della tragedia aerea di Ustica.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA