Maltempo sul Gargano, recuperato cadavere del disperso

Il cadavere del pensionato 70enne Vincenzo Blenx trascinato in acqua sabato mattina dall'alluvione che ha colpito Peschici

E' stato recuperato in mare il cadavere del pensionato 70enne Vincenzo Blenx trascinato in acqua sabato mattina dall'alluvione che ha colpito Peschici. Il ritrovamento è stato fatto dai marinai della Capitaneria di porto di Vieste. Il corpo di Blenx - spiegano dalla Prefettura di Foggia - è stato trovato a circa 300 metri al largo del costone di Peschici, ad un chilometro e mezzo dal luogo della scomparsa. 

Il corpo di Blenx - spiegano dalla Prefettura di Foggia - è stato trovato a circa 300 metri al largo del costone di Peschici, ad un chilometro e mezzo dal luogo della scomparsa.

''Non dobbiamo in Italia più contare i morti dopo le alluvioni. Questo è il primo obiettivo che ci dobbiamo dare''. Lo ha detto il ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti, a San Marco in Lamis dopo un sopralluogo nelle zone alluvionate del Gargano. ''Stamattina - ha aggiunto il ministro - ho sorvolato parte della zona, ne ho vista un'altra parte da terra e mi son reso conto della gravità dei danni. Il primo pensiero va però alle due vittime''. Il ministro è accompagnato dal sottosegretario Ivan Scalfarotto e dal sindaco di San Marco in Lamis Angelo Cera.

A San Marco in Lamis ora splende il sole ma perché la situazione torni alla normalità occorrerà molto tempo. Le strade attorno al paese, comprese le statali, presentano ancora cumuli di fango e detriti ai bordi della carreggiata e almeno tre arterie sono ancora impercorribili. Secondo una prima stima riferita dal sindaco i danni, dopo che l'ondata di fango e detriti è stata filmata anche con l'ausilio di un drone, si aggirano tra i 25 e i 30 milioni di euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA