Caccia precipita in Molise, salvo il pilota

Il racconto del testimone: 'Ho sentito due botti poi...'

Un caccia AMX dell'Aeronautica militare é precipitato intorno alle 9.30, durante un volo di trasferimento. 'Il velivolo del Reparto sperimentale Volo - ha reso noto lo stato maggiore dell'Aeronautica- era partito dalla base di Pratica di Mare, nei pressi di Roma'. La stessa Aeronautica ha confermato che il pilota si é lanciato dal caccia ed é stato soccorso dal 118: le sue condizioni sono buone. Il pilota, Francesco Sferra, 35 anni, è stato portato nell'ospedale di Isernia dove lo hanno raggiunto i genitori. Le sue condizioni sono buone e secondo il primario del pronto soccorso non ha riportato ferite gravi. Padre e madre erano tra le persone accorse nella zona dopo lo schianto, non immaginando che nel caccia ci fosse il figlio. Sferra, originario di Carovilli, vive con moglie e figli a Vasto (Chieti). In ospedale anche il sindaco di Carovilli. Sul posto un velivolo dell'Aeronautica in ricognizione. 

Si attende il recupero della scatola nera
Parti dell'aereo sono sparse sulla collina di località Castiglione di Carovilli e alcune sono state distrutte dal fuoco. Le forze dell'ordine presenti ipotizzano un problema tecnico. Il pilota ha avuto il tempo di lanciarsi mentre l'aereo si è schiantato dopo aver planato distruggendo anche alcune piante. Si attende il recupero della scatola nera. La zona dove sono i resti del velivolo, circa un chilometro in linea d'aria dal centro abitato, è stata interdetta in attesa dell'arrivo di un team di esperti dell'Aeronautica Militare. Residenti riferiscono che spesso aerei militari passano sul paese. L'Aeronautica militare nominerà una commissione di inchiesta per accertare le cause dell'incidente al caccia AMX precipitato questa mattina in Molise. Lo ha reso noto lo Stato maggiore aggiungendo che un team della Sicurezza del Volo sta raggiungendo l'area di Carovilli in provincia di Isernia, dove é avvenuto lo schianto

Il racconto del testimone: 'E' stato i lpilota ha chiamato soccorsi'
"Ho sentito due botti forti mentre stavo entrando in Comune. Poi ci siamo precipitati sul posto che è vicino al paese, ci abbiamo messo 2 o 3 minuti". Lo racconta all'Ansa il primo cittadino di Carovilli (Isernia), Antonio Cinocca. Poi riferisce l'istante nel quale hanno trovato il pilota suo compaesano: "Ho visto un paracadute e ho detto che il pilota era vivo. Vedevo uno che scendeva tra gli alberi. Poi quando l'ho riconosciuto ho detto: grazie a Dio, Francesco è vivo. Mi sono avvicinato e l'ho visto che scendeva da solo, stava chiamando al telefonino il Comando, ha chiamato lui stesso i Vigili del fuoco. Non si è fatto nulla". I genitori del militare, entrambi insegnanti di matematica, vivono a Carovilli. Francesco Sferra viene descritto dagli abitanti come un ragazzo "riservato, bravissimo a scuola". Aveva frequentato il liceo Scientifico a Isernia. Il sindaco conferma come aerei militari passino spesso sulla verticale del paese, ma non sa dire se Francesco Sferra - pilota originario del posto - avesse già altre volte sorvolato il suo paese a bordo di aerei militari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA