Impegno Fondazione Rava in aree sisma

Ha già realizzato sette scuole nelle zone più colpite

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 2 NOV - La Fondazione Francesca Rava in prima linea nelle zone terremotate del centro Italia, in particolare in Umbria e nelle Marche dove ha già realizzato sette scuole e l'ottava sarà inaugurata il prossimo 11 dicembre a Pieve Torina, in provincia di Macerata. In particolare sono state sei le strutture scolastiche antisismiche costruite in Umbria (Norcia, Cascia ed Eggi di Spoleto) e una nelle Marche, ad Arquata del Tronto. "Sono un migliaio gli studenti beneficiari di questo impegno e che possono contare quindi su strutture antisismiche nella loro comunità", dicono dalla Fondazione. Che sottolinea come "mantenere la comunità scolastica su un territorio sia un punto fermo contro lo spopolamento dei territori". Oltre all'impegno nella costruzione di scuole, la Fondazione Rava ha sostenuto l'allestimento di un ambulatorio ginecologico ad Arquata del Tronto, con presenza costante di un medico. Ha contribuito inoltre alla ristrututrazione del centro di riabilitazione della Valnerina, a Cascia. Il prossimo traguardo che si prefigge la Fondazione è di contribuire alla realizzazione di una nuova palestra polifunzionale nel centro del Comune di Pieve Torina ad uso dei ragazzi delle scuole primarie e secondarie e per le associazioni sportive del paese, con campo da pallavolo e una seconda palestrina al piano superiore. "Sarà costruita in prossimità del giardino comunale - è stato spiegato -, per far sì che diventi un luogo aperto all'intera comunità con i lavori che inizieranno il prossimo febbraio". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: