Torna a produrre uno dei caseifici di Castelluccio

Tra una quindicina di giorni pronto primo pecorino prodotto

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 16 AGO - A Castelluccio di Norcia è stato riaperto uno dei tre caseifici che erano chiusi in seguito al terremoto del 2016. E' quello dell'azienda agricola di Sandra Barcaroli. "Dopo due anni di inattività siamo tornati a produrre formaggio e ricotta, è un giorno davvero importante", ha detto, all'ANSA, Diego Pignatelli, il figlio della titolare. "Il primo pecorino post sisma di Castelluccio si potrà assaggiare, fresco, già tra una quindicina di giorni - ha aggiunto - e ogni giorno produrremo circa 30 chili di formaggio e una quindicina di ricotte, il tutto grazie alla lavorazione di circa 110-120 litri di latte rigorosamente di pecora". E non mancano le richieste di chi da tempo sceglieva i formaggi di Castelluccio per le proprie tavole. "Fortunatamente - ha detto ancora il giovane agricoltore - abbiamo tante ordinazioni, adesso non ci resta che lavorare con la voglia e la passione di sempre per evadere tutte le richieste. Ma soprattutto speriamo che al più presto tutte le attività possano ricominciare a lavorare, ricreando così le giuste condizioni per far rinascere la nostra Castelluccio". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: