Federalberghi chiede aiuti aree sisma

Bianconi, livello sia come per aree crisi industriale

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 8 AGO - "Il ministro allo Sviluppo economico, Luigi Di Maio, adegui il livello di aiuto alle zone terremotate del Centro Italia a quello delle aree di crisi industriale. L'Ue ha già recepito questa impostazione per il credito di imposta, adesso ci attendiamo che il Governo lo faccia per tutte le altre misure di carattere economico e fiscale": a chiederlo, parlando con l'ANSA, è Vincenzo Bianconi, presidente umbro di Federalberghi. "E' necessario dare agli imprenditori - ha sostenuto Bianconi - una prospettiva di rilancio nel medio periodo e questo lo si può fare soltanto con misure chiare e certe. E' per questo che chiediamo al ministro e al Governo un decreto di chiarire in maniera inequivocabile il livello di aiuti per il cratere". Il presidente di Federalberghi spiega come in tal senso ci sia stata già da tempo "una sollecitazione verso tutte le istituzioni a vari livelli ed è stato già elaborato un documento che sarà fatto recapitare alla 10/a commissione parlamentare". La speranza di Bianconi, parlando di Norcia e della Valnerina, è anche di "vedere la partenza di vari cantieri della ricostruzione tra settembre e novembre, così da avere un approccio migliore in vista della stagione turistica 2019". Infine Bianconi si dice fiducioso della bozza di legge per la ricostruzione presentata dalla Regione. "Un documento - evidenzia - che contiene molte semplificazioni e strumenti per sostenere le attività". Tra i punti che maggiormente colpiscono il presidente c'è "il masterplan della Valnerina che dovrebbe disegnare lo sviluppo turistico e strategico del territorio". "Potrebbe essere - conclude Bianconi - uno strumento pilota importante anche per altri territori umbri". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: