Scuola al via istituti superiori Norcia

In anticipo rispetto al resto della regione

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 10 SET - E' suonata stamani a Norcia la campanella per circa 200 studenti degli istituti superiori, in anticipo rispetto alle altre parti della regione per consentire l'avvio dei lavori, dal 1 giugno 2019, di una struttura che sostituirà i moduli prefabbricati, in attesa della costruzione del nuovo polo scolastico. La scuola dell'infanzia, la primaria e la secondaria di primo grado inizieranno mercoledì 12. Gli studenti che frequenteranno le superiori provengono anche da Cascia, Cerreto di Spoleto, Monteleone di Spoleto e Leonessa (Rieti), per un trend considerato in crescita rispetto allo scorso anno. A dare il benvenuto ai ragazzi, il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, la dirigente scolastica, Rosella Tonti, l'assessore ai Servizi sociali e Cultura, Giuseppina Perla e il capitano dei carabinieri di Norcia, Pasqualino Trotta. "Dopo la risposta emotiva, resiliente e di carattere, oggi abbiamo bisogno di rinnovare la scommessa di restare nel nostro territorio", ha detto il sindaco. "I nostri ragazzi - ha aggiunto Alemanno - sono stati la spinta, anche per le famiglie, a rimanere: quell'esempio tangibile di resilienza che contraddistingue la nostra Comunità da due anni e che ci rende orgogliosi". "Con l'inizio del nuovo anno scolastico - ha detto ancora il sindaco - oggi riprendiamo la strada che possa portarci alla ricostruzione del tessuto edilizio e sociale della nostra comunità. La scuola italiana sforna i migliori giovani, particolarmente apprezzati all'estero, voi - ha detto agli studenti - dovete sentirvi fortunati di frequentare uno dei migliori istituti del Paese. Con i vostri docenti e tutto il personale scolastico, gente che non ha mai mollato, avete costituito un sistema e avete dimostrato come in questo modo, tutti insieme, sia possibile ottenere risultati". Tra le novità di quest'anno l'istituzione del Liceo sperimentale di 4 anni, presente in soli altri due istituti in Umbria. "Iniziamo il percorso che ci mette in sintonia con gli altri sistemi di istruzione - Tonti - fa piacere constatare che gli alunni stanno lentamente tornando. Grazie alla sinergia tra le istituzioni, stiamo ritrovando la normalità perduta". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA