Posa prima pietra nuova scuola Bastardo

Marini, edilizia scolastica è priorità in ricostruzione

(ANSA) - GIANO DELL'UMBRIA (PERUGIA), 24 LUG - L'edilizia scolastica ha la "priorità" nella ricostruzione pubblica. Lo ha sottolineato la presidente della Regione Catiuscia Marini intervenendo a Bastardo, una frazione di Giano dell'Umbria, alla posa della prima pietra per la nuova scuola elementare. Cerimonia alla quale ha partecipato anche il commissario straordinario alla ricostruzione Paola De Micheli. "Sono 40 - ha detto Marini - gli edifici scolastici finanziati nell'area del cratere. Grazie a norme e risorse messe in campo dal Governo si procederà con l'adeguamento sismico anche in 101 istituti facendo un salto di qualità sulla sicurezza fondamentale e garantendo tutti gli standard antisismici ma anche scuole moderne e più funzionali". Con questo primo cantiere - è stato detto - prende concreto avvio il primo stralcio del programma di ricostruzione delle scuole danneggiate dal sisma del 2016, che ne prevede la realizzazione di cinque nuove, per un importo complessivo di circa 20 milioni di euro, nei Comuni di Giano dell'Umbria, Foligno, Spoleto e Perugia. Il nuovo edificio scolastico di Bastardo, inserito nel "Piano scuole" approvato nell'ambito del programma di ricostruzione delle scuole danneggiate dal terremoto, sorgerà nella stessa area del vecchio plesso scolastico che, danneggiato dagli eventi sismici del 2016, è stato abbattuto. Ha una superficie di oltre 1.200 metri quadrati per ospitare fino a 160 alunni; un fabbricato ad alto risparmio energetico, completamente anti sismico, costituito da un unico piano, con dotazioni tecnologiche al servizio della didattica di ultima generazione e un investimento di 3 milioni e mezzo di euro. Il commissario De Micheli ha quindi sottolineato che la gara per la scuola di Bastardo è stata una delle prime poste alla sua attenzione dopo la nomina nel settembre 2017 da parte dell'allora presidente del consiglio Paolo Gentiloni. Il commissario ha inoltre sottolineato il "grande lavoro" che fanno i sindaci in situazioni di post terremoto. Alla cerimonia era presente anche il sindaco di Giano dell'Umbria, Marcello Bioli. "Oggi - ha detto - è un giorno importante per il territorio anche perché siamo i primi a partire con la ricostruzione tra le cinque scuole demolite". L'assessore regionale all'edilizia scolastica Bartolini, ha infine annunciato che per quanto riguarda il "piano scuola" a breve partiranno anche i cantieri per le scuole Carducci di Foligno e Perugia. Presente alla cerimonia anche il presidente della Provincia Nando Mismetti. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: