I 4 progetti Servizio civile 'Non3Mo'

590 giovani coinvolti con Erasmus Plus

(ANSA) - ANCONA, 8 GIU - Un patto tra giovani volontari del servizio civile e amministratori pubblici locali per realizzare progetti di orientamento alla formazione professionale, ma anche di arte e cultura e riqualificazione degli spazi urbani, è stato stretto oggi alla Mole Vanvitelliana di Ancona attraverso la simbolica firma di una lettera di intenti. Sono ben 590 i ragazzi coinvolti, grazie a "Non3Mo", il bando straordinario di Servizio Civile per dare un aiuto concreto alla ricostruzione non solo materiale ma anche delle relazioni, dei legami, dei servizi alle popolazioni nelle aree colpite dal terremoto. Si è concluso così il progetto 'Dai' (Dialogo, Advocacy, Innovazione), finanziato dall'azione chiave 3 del programma Erasmus Plus con protagonisti la Regione Marche, l'associazione pesarese Vicolocorto e la Ong di Bruxelles ARS for Progress of People. "Ho seguito il vostro percorso nelle giornate formative e nei territori del sisma dove ci siamo spesso incrociati durante la consegna delle Sae e altre manifestazioni - ha detto il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli -. Fare volontariato è già di per sé straordinario, ma farlo nel contesto del sisma, è una esperienza unica che ricorderete per tutta la vita. I vostri progetti sono stati costruiti sul contatto diretto con le persone e i territori. Sono necessarie le grandi infrastrutture e gli investimenti economici per il rilancio del territorio, ma - ha sottolineato il governatore - altrettanto preziosi sono i progetti che accompagnano le persone in questo percorso di ricostruzione lungo, difficile e complicato". I progetti rientreranno nel piano strategico. "Al nuovo governo - ha concluso Ceriscioli - sottoporremo tutte le proposte di questa seconda fase che si apre dopo quella dell'emergenza e della ricostruzione materiale, la ricostruzione della comunità". Il percorso di 'Dai', iniziato del novembre scorso con cinque giornate formative tra le Province di Macerata, Ancona, Ascoli e Fermo, si è svolto attraverso un dialogo strutturato e di cittadinanza attiva per individuare tra le 59 idee presentate e votate dal pubblico su piattaforma web, i 4 progetti proposti oggi ad una platea di policy maker e stakeholders: Sulle vie dell'arte; Orientamento giovani tirocinanti; Stati generali della cultura; O.C.G. - Officina Creativa Giovani (riqualificazione spazi urbani e anche creatività e cultura).(ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: