Nuovo sopralluogo a Basilica Norcia

Necessario per decidere come procedere a svuotamento macerie

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 24 GEN - Sopralluogo tecnico alla Basilica di San Benedetto, a Norcia. "È stato necessario - ha spiegato all'ANSA la soprintendente ai Beni culturali dell'Umbria, Marica Mercalli - per decidere come meglio procedere nello svuotamento delle macerie, dato che si andrà ad affrontare la porzione più complessa, dove insistono i grandi massi del campanile". Al sopralluogo, oltre a Mercalli, hanno preso parte Paolo Iannelli, soprintendente speciale per le aree colpite dal sisma, Claudio Modena, ingegnere strutturista che ha progettato la "gabbia" metallica a protezione della facciata della stessa Basilica, e il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno. "Fino ad oggi - spiega ancora la soprintendente dell'Umbria - abbiamo rimosso un terzo delle macerie ed è stato relativamente semplice viste le medie dimensioni dei blocchi, ma nella parte centrale della Basilica si dovrà procedere diversamente data la presenza, in particolare, di un pilastro che si è posizionato trasversalmente". "Forse - spiega ancora - sarà necessario frazionarlo per poi rimuoverlo con l'ausilio di una gru". Mercalli sottolinea poi l'importanza dell'attività che si andrà a fare "perché sarà propedeutica alla ricostruzione della Basilica". Per rimuovere il resto delle macerie servirà un impegno di spesa di circa 700 mila euro e sarà la Soprintendenza speciale per le zone terremotate a rilasciare il bando di gara con cui affidare i lavori per svuotare la Basilica. Al momento il cantiere è fermo. Non appena le condizioni climatiche lo permetteranno saranno da completare alcune messe in sicurezza nella zona oggi liberata dalle macerie, tra cui il completamento della "gabbia" nella contro-facciata. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA