Farabollini, ricostruzione è lenta

Per commissario "decreto dovrebbe snellire i processi"

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 30 OTT - A Norcia, nel giorno in cui si celebra il terzo anniversario del terremoto, insieme alla neo presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei e al sindaco, Nicola Alemanno, presente anche il commissario straordinario alla ricostruzione, Piero Farabollini. In quale con l'ANSA ha ammesso che "la ricostruzione sta procedendo lentamente" ma ha parlato del nuovo decreto sisma approvato il 21 ottobre "che dovrebbe snellire in parte i processi di quella pubblica e della privata". "Per quanto riguarda la ricostruzione privata - ha detto Farabollini -, sarà più veloce grazie all'autocertificazione dei professionisti, che permetterà di aumentare i controlli ma di snellire le pratiche. Analogamente, anche le altre questioni introdotte nel decreto vanno nella direzione di dare un impulso alla presentazione dei progetti, come l'introduzione di un fondo di rotazione per pagare l'anticipo dei professionisti". Per la ricostruzione post terremoto del 2016 sono state introdotte delle "norme importanti" anche a livello nazionale che garantiscono la qualità della ricostruzione come il codice degli appalti, le norme tecniche sulle costruzioni e quelle per l'anticorruzione. "Sono norme - ha concluso Farabollini - che creano appesantimento delle procedure ma vanno nella direzione di introdurre qualità nelle costruzioni affinché non succeda più che un terremoto possa produrre danni così gravi come quello del 2016". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA