Riaprono in anticipo strade del sisma

Anas ha effettuato interventi su strade provinciali

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 7 OTT - La Provincia di Ascoli Piceno, accogliendo le richieste dei Comuni e delle popolazioni di Acqusanta Terme ed Arquata del Tronto, nei prossimi giorni riaprirà in anticipo una serie di strade provinciali chiuse a causa del terremoto. Si tratta in particolare della provinciale Tallacano nel Comune di Acquasanta Terme e delle strade provinciali Colle e Trisungo-Tufo nel Comune di Arquata del Tronto, nelle quali l'Anas ha effettuato una serie di interventi volti a ripristinare le condizioni di sicurezza ante sisma. Si tratta in gran parte di interventi di pulizia e consolidamento tramite reti e barriere paramassi delle pareti rocciose che delimitano le provinciali, oltre al ripristino di guard rail, la realizzazione di muri di protezione e del ripristino delle sedi stradali danneggiate. Le riaperture sono previste entro fine ottobre. Il 21 ottobre avrà luogo una riunione dei sindaci coinvolti per comunicare lo stato delle attività. Con l'Anas è stata presa in considerazione anche la provinciale Nursina nel Comune di Arquata del Tronto, ancora chiusa parzialmente al transito. In particolare sono stati presi accordi tra la Provincia e l'Anas per poter consentire la riapertura prima della stagione invernale degli ultimi due chilometri del tratto in sommità, nei pressi della galleria di Forca Canapine, e poter consentire la fruizione dei vicini impianti sciistici, nonché dell'abitato stesso di Forca Canapine.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA