Genio e 6/o Reggimento cittadini Arquata

Conferita a reparti Esercito Italiano per soccorsi post sisma

(ANSA) - ARQUATA DEL TRONTO (ASCOLI PICENO), 3 SET - Il Comune di Arquata del Tronto ha conferito la cittadinanza onoraria al 6/o Reggimento dell'Esercito italiano e al Genio Pionieri, dispiegati nella zona dell'emergenza del terremoto del 2016, che hanno svolto e stanno svolgendo un duro lavoro, iniziato all'indomani degli eventi sismici del 24agosto 2016 che hanno duramente colpito il territorio della provincia di Ascoli Piceno e di altri comuni di Marche, Abruzzo, Lazio e Umbria. Contestualmente è avvenuta la cerimonia della posa della pietra commemorativa in frazione Piedilama, presenti il generale Francesco Bindi e il sindaco Aleandro Petrucci. "Questo simbolo - ha detto Petrucci - vuole essere un ricordo perenne per tutti quelli che verranno ad Arquata e potranno avere memoria di quanto di importante ha fatto il Genio Militare dopo il sisma". "L'intervento di questi soldati - ha aggiunto - che con fare fraterno hanno saputo portare la speranza e l'armonia tra la nostra popolazione durante l'esecuzione di oltre 470 demolizione e messa in sicurezza degli edifici, ha dimostrato che la rinascita del nostro territorio è realizzabile; grazie agli interventi pubblici e privati la comunità può finalmente tornare a progettare il proprio futuro e ripartire. L'Esercito - ha concluso Petrucci - ha dimostrato ancora una volta di essere espressione della collettività nazionale ma soprattutto di essere al servizio della collettività nazionale". "Questo riconoscimento ci fa onore e ci rende orgogliosi di quello che abbiamo fatto - ha rimarcato il gen. Bindi - voglio ringraziare la cittadinanza, perché qui ci siamo senti a casa, siamo stati accolti più che bene tanto che talvolta ho avuto problemi a trasferire personale che si era talmente legato a questa terra che non voleva andar via".(ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA