'Da cultura sostegno a Marche ferite'

Ceriscioli: 'Onorati della presenza della senatrice Segre'

(ANSA) - FABRIANO (ANCONA), 2 AGO - "Dalla cultura un sostegno alle Marche ferite dal terremoto". È stato questo il filo conduttore dell'intervento di ieri del presidente Ceriscioli all'inaugurazione della mostra 'La luce e i silenzi. Orazio Gentileschi e la pittura caravaggesca nelle Marche del Seicento', allestita, a Fabriano, presso la Pinacoteca civica Bruno Molajoli. Alla cerimonia ha partecipato la senatrice Liliana Segre, salutata dal presidente: "Siamo onorati della sua presenza. Una persona che tiene alta l'immagine del nostro Paese per la storia vissuta e l'impegno di vita. La sua partecipazione dà lustro alla manifestazione". Ceriscioli ha detto che le Marche "hanno tutti gli ingredienti per emergere nel panorama culturale nazionale e internazionale. Dai paesaggi bellissimi alle architetture di straordinario valore, alla ricchezza di opere d'arte, alla qualità delle persone che qui vivono e lavorano per valorizzare le cose che abbiamo". "Oggi - ha aggiunto il presidente - non basta essere, bisogna anche narrare, tradurre questa bellezza in un racconto. Sono due anni che riviste internazionali parlano delle Marche come regione da scoprire e conoscere. Una mostra come questa di Fabriano è una risposta e uno stimolo a venire, coscienti che la sfida del terremoto si vince anche con la cultura che si assapora in ogni angolo del nostro territorio". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA