Terremoto: riaperta chiesa danneggiata

Due lampadari arrivano da case abbattute per il ponte Morandi

(ANSA) - ANCONA, 23 LUG - Festa a Cerreto D'Esi (Ancona) per la riapertura al culto della chiesa di Santa Maria delle Grazie a quasi tre anni dal sisma dell'agosto-ottobre 2016, con la celebrazione della Messa officiata dall'arciprete don Gabriele Trombetti. Due lampadari fissati all'interno del luogo di culto arrivano dalle case abbattute del ponte Morandi di Genova. I lavori sono stati effettuati su progetto dell'architetto Silvia Neri e dell'ingegner Massimo Gambuti. L'intervento, con contributo dell'Ufficio speciale ricostruzione delle Marche, pari a 123mila euro, è stato effettuato dall'impresa Lancia srl. Recuperati, dalla ditta Gamma, l'affresco del Maestro di Collamato del 1495 e la pala d'altare del 1670 del pittore jesino Gianbattista Ferri, grazie anche ad alcune donazioni di privati. La cerimonia arriva a 5 mesi dalla solenne riapertura della chiesa principale di Cerreto D'Esi, la Collegiata di Santa Maria Assunta, rione Castello. A causa dei danni dal terremoto le funzioni erano state celebrate in chiese provvisorie.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA