Tavolo ricostruzione per Camerino

Riunione con commissario e autorità. Sindaco,può essere modello

(ANSA) - CAMERINO (MACERATA), 5 NOV - Costituito un Tavolo permanente per la ricostruzione post sisma a Camerino che vedrà riunirà ogni mese, come avvenuto oggi per la prima volta, il sindaco Gianluca Pasqui, il commissario Straordinario Piero Farabollini, arcidiocesi, università, soprintentenza alle Belle Arti e Ufficio speciale per la ricostruzione. L'obiettivo dell'amministrazione è indirizzare le decisioni per ricostruire la città e magari "saltare passaggi" attraverso la condivisione. "Camerino - ha spiegato il sindaco - ha prerogative particolari, uniche nel 'cratere': è la città con il centro storico più grande distrutto, ha una storia che non devo raccontare io, ha la prima università d'Italia sotto i 10mila studenti e una delle più antiche, oltre a tutti gli altri servizi e ad essere storica per tipologia costruttiva. O c'è un focus particolare o non ce la possiamo fare a venire fuori. Abbiamo deciso - riferisce Pasqui - di vederci con scadenza mensile e istituito tavolo permanente istituito". Si è "già parlato di casi concreti e compresa la necessità del tavolo permanente che può portare un contributo anche per la perimetrazione di alcuni edifici. Anticipiamo le tempistiche per le problematiche e cercheremo di risolverle - conclude il sindaco - Quello che accade da noi può essere un modello".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: