De Micheli a Governo, unità e decisione

Commissaria a San Severino Marche, esempio buona burocrazia

(ANSA) - SAN SEVERINO MARCHE (MACERATA), 13 SET - "Unità delle istituzioni" e "determinazione". Sono i due elementi che, durante l'inaugurazione della scuola provvisoria elementare di San Severino Marche, Paola De Micheli, commissario alla Ricostruzione in scadenza di mandato, ha 'raccomandato' per la ricostruzione post terremoto al Governo rappresentato dal premier Giuseppe Conte e dal sottosegretario all'Istruzione Salvatore Giuliano. "Oggi qui - ha osservato - celebriamo l'esempio della buona burocrazia: ricostruire è una missione prima di essere un lavoro". San Severino, ha ricordato De Micheli, è tra i primi Comuni per decreti di ricostruzione privata: su 2.100 cantieri nel cratere nelle quattro regioni, un centinaio sono a San Severino Marche. Una dimostrazione della "grande volontà di rinascita". "L'unità delle istituzioni qui è una cosa seria - ha sottolineato - conta più di qualunque virgola ed emendamento approvato". Se siamo riusciti, con tutti i limiti e difetti, a far partire la ricostruzione non è grazie a una persona, ma a migliaia che hanno lavorato: davanti a istituzioni unite hanno capito che il lavoro era una missione". "Se si scala una montagna così ripida come la ricostruzione - ha aggiunto - la determinazione è l'elemento che può dare o no la svolta". Al Governo ha augurato quindi di poter "condividere altrettanta determinazione di quella che gli uomini e le donne di questo terremoto stanno dimostrando".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: