Sisma,inaugurato nuovo studentato Unicam

Donato da Trentino, Alto Adige e dal Land Tirolo. Costo 9,4 mln

(ANSA) - CAMERINO (MACERATA), 6 AGO - "Inauguriamo uno spazio straordinario per i ragazzi che vengono a studiare qui caratterizzato dalla qualità dei materiali, dall'ampiezza dei luoghi, dalla vista sullo splendido paesaggio marchigiano". Lo ha detto il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli all'inaugurazione a Camerino del nuovo studentato post sisma Unicam, accanto al campus universitario, donato dalle Province Autonome di Trento e Bolzano e dal Land del Tirolo: era presente il sottosegretario al ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca Salvatore Giuliano. All'evento, c'erano tra gli altri, il rettore di Unicam Claudio Pettinari e gli assessori regionali Angelo Sciapichetti e Loretta Bravi. Il nuovo studentato conta 20 edifici, ognuno dei quali ospiterà 23 studenti, è diviso in quattro appartamenti di 100 mq. Ogni edificio ha una stanza per studenti disabili. Il progetto è costato di 9,4 milioni di euro. "Noi - ha proseguito - abbiamo puntato da subito sull'Ateneo di Camerino e sul suo rilancio come elemento fondamentale della ricostruzione è per questo che torniamo a chiedere che le università possano diventare soggetti attuatori nella ricostruzione. L'Università - ha aggiunto - ha bisogno di tante cose, di spazi per didattica e servizi, ma più di tutto ha bisogno di tenere gli studenti che sono l'elemento essenziale. Unicam si è sempre dimostrata di grande qualità sia per l'accoglienza sia per la qualità della ricerca e del rapporto con le imprese locali. Per noi è una grande giornata di festa". "Nel restituire questi spazi - ha detto ancora Ceriscioli - si dà la certezza di poter continuare sull'alta formazione per tutte le necessità del territorio. Ringraziamo quindi per questi doni preziosissimi che contribuiscono a ridare speranza a fiducia per il futuro". I moduli sono stati realizzati con tecnologie costruttive in legno e con un'attenzione a efficienza energetica, durabilità e sostenibilità ambientale. Le unità stanno portando a termine un percorso di certificazione congiunta ARCA e CasaClima Nature. Le prime case consegnate hanno superato i test finali di tenuta all'aria e si avviano ad ottenere i certificati finali.(ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: