Gentiloni,cambio politico no azzeramento

Non si sa mai quando c'è passaggio di consegne

(ANSA) - BOLOGNOLA (MACERATA), 10 MAG - "Sarebbe bene che l'Italia come qualsiasi altro grande Paese si abituasse all'idea che i governi cambiano, cambiano le ispirazioni politiche ma il Paese deve continuare a costruire pezzo dopo pezzo". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni a Bolognola per il taglio del nastro della prima opera pubblica ricostruita dopo il sisma: l'ex sede dei carabinieri Forestali ospiterà il Comune e due appartamenti per gli sfollate. "Non c'è bisogno per molte questioni amministrative - ha aggiunto - che un cambio politico, sancito da un risultato elettorale, comporti la necessità di azzerare e ricominciare" ha aggiunto, sottolineando la necessità di "dare alle popolazioni colpite dal terremoto un messaggio di continuità". "Sapete tutti che siamo in un momento di passaggio di consegne, non si capisce mai quando sarà questo passaggio di consegne" ha concluso scherzando.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: