In Umbria tutte le Sae entro febbraio

Con l'eccezione di Castelluccio, spiega l'assessore Paparelli

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 3 FEB - "L'Umbria sarà la prima delle quattro regioni del Centro Italia colpite dal sisma a completare la realizzazione di tutte le casette Sae già nel mese di febbraio, fatta eccezione per Castelluccio di Norcia, dove alcune problematiche, in particolare di natura meteorologica, non hanno consentito di avviare al momento i lavori": è quanto ha detto stamani, all'ANSA, il vicepresidente della giunta regionale, Fabio Paparelli, presente a Norcia per la consegna di altre 68 Soluzioni abitative di emergenza. "Siamo in dirittura di arrivo anche sulla delocalizzazione delle attività produttive e stiamo ultimando anche la messa a punto dei finanziamenti: già lunedì in Regione la giunta approverà il provvedimento per i danni indiretti del sisma", ha aggiunto. Soffermandosi su Castelluccio, Paparelli ha sottolineato che "malgrado i lavori non siano ancora avviati, tutte le gare per l'espletamento delle opere sono state affidate". "Non appena sarà possibile tornare nel borgo - ha spiegato - tutti i cantieri inizieranno a lavorare per la delocalizzazione delle attività che erano presenti prima del terremoto e per la realizzazione delle casette". Il vicepresidente ha concluso dicendo di "comprendere il malessere e i disagi della gente e quindi non vogliamo metterci alcuna coccarda all'occhiello, ma siamo anche convinti di avercela messa tutta in questi mesi e di aver fatto un buon lavoro come ci viene riconosciuto da più parti e anche da molti comitati civici nati subito dopo la calamità". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA