Due progetti ad Amatrice e Accumoli

Finanziati due progetti per commercio e viabilità

(ANSA) - ROMA, 5 OTT - L'allestimento di un'area per la fiera-mercato e la tradizionale rassegna equina sulla via Salaria nel Comune di Accumoli, i lavori di consolidamento della strada comunale Scai-Roccapassa ad Amatrice: sono i due progetti in favore dei territori colpiti dal terremoto del 2016‎ che saranno finanziati, nel Lazio, con i fondi raccolti dai Consigli regionali di tutta Italia. I progetti sono stati presentati questa mattina nel corso di una conferenza stampa nella sede romana della Conferenza dei presidenti delle assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome, insieme a quelli delle altre tre regioni interessate dal sisma. A rappresentare il Consiglio regionale del Lazio il presidente Daniele Leodori. Su un totale di oltre un milione di euro raccolto in un anno dalle assemblee regionali italiane, al Lazio è stato assegnato il 19% della somma, a fronte del 9% dei danni subiti. Somme che andranno appunto a finanziare due progetti nelle città simbolo della tragedia del terremoto. Ad Accumoli, in particolare, si è deciso di individuare e allestire un'area in cui svolgere la fiera-mercato dei prodotti tipici, dell'antiquariato e dell'usato, con stand gastronomici, che prima del terremoto si teneva ogni quarta domenica del mese nella frazione di Grisciano, oltre alla storica Mostra e Rassegna Equina Tpr (tiro pesante e rapido) di Accumoli. Un'idea che tende a favorire la ripresa delle attività commerciali legate a questi eventi, anche attraverso il richiamo turistico. Le aree che erano utilizzate in precedenza sono state destinate alla realizzazione delle strutture abitative emergenziali. A fronte di un costo complessivo di 105mila euro, il contributo sarà di quasi 104mila euro. Riguardo invece ad Amatrice il progetto prevede di mettere in sicurezza le strade di passaggio tra le frazioni di Roccapassa e Camelie di Sopra e di Sotto, di potenziare e salvaguardare le vie alternative per evitare l'isolamento della popolazione dal capoluogo comunale e di provincia in caso di emergenza. Il finanziamento prevede un contributo anche qui di quasi 104mila euro a fronte di un costo complessivo di poco più di 103mila euro. "Ringrazio tutti per il vostro impegno sociale e solidale - ha detto il vicesindaco di Accumoli Antonio Valentini, che ha partecipato alla conferenza stampa - Il progetto per la fiera e la mostra equina che da 40 anni portavamo avanti ci porta a ripartire da un punto. E' un'opportunità, perché la vocazione del territorio è zootecnica e la nostra forza è il lavoro: dobbiamo riuscire a mantenerlo. Allora questa disgrazia può diventare una opportunità se lo Stato ritorna nei territori per dare servizi a chi lavora". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA