Sisma, un mln dai Consigli regionali

Per rilancio economico e promozione del turismo

(ANSA) - ROMA, 4 OTT - Oltre un milione di euro raccolti
dalla Conferenza dei presidenti delle assemblee legislative
delle Regioni e della Province Autonome per finanziare o
contribuire a dieci progetti nelle zone colpite dal terremoto
dello scorso anno. Si tratta di interventi di ricostruzione ma
anche di iniziative nuove, con l'obiettivo di sostenere le
comunità e far ripartire l'economia. Si va dal consolidamento di
una strada comunale ad Amatrice, all'allestimento di un'area da
adibire a fiera ad Accumoli, alla realizzazione del percorso
ciclo-pedonale tra Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera,
un'infrastruttura utile anche al rilancio turistico.
"Abbiamo voluto dimostrare la vicinanza alle popolazioni
colpite non solo in maniera formale ma con un'iniziativa
concreta - ha detto in una conferenza stampa Franco Iacop,
coordinatore della Conferenza -: c'è stata una
responsabilizzazione dei consigli e dei singoli consiglieri". I
contributi, ha spiegato, versati su un conto corrente apposito,
provengono da versamenti di singoli consiglieri o da fondi dei
Consigli destinati alle opere di solidarietà. "Il nostro Paese
ha un gran cuore e sono state tante le iniziative verso i
territori colpiti, noi ne abbiamo voluto avviare un'altra
specifica, chiedendo ai sindaci di aiutarci a individuare dei
progetti che potessero dare un futuro alle comunità e allo
sviluppo locale. E abbiamo raggiunto un risultato di oltre un
milione di euro che supera anche le nostre aspettative".
I presidenti dei Consigli regionali di Abruzzo, Lazio, Marche
e Umbria hanno costituito un gruppo di lavoro individuare i
progetti da finanziare ed è stata condivisa la ripartizione dei
fondi: la fetta più grossa delle risorse, il 43%, circa 470mila
euro, è stata destinata alle Marche, che ha subito il 57% dei
danni. Ai Comuni dell'Abruzzo andrà il 19% dei fondi, così come
anche a quelli di Umbria e Lazio: circa 200mila euro a regione.

In particolare, i Comuni delle Marche
hanno scelto di mettersi insieme e destinare i 470mila euro a
loro disposizione per finanziare gran parte della pista
ciclabile nei territori dell'Alto Nera, con l'intento di
promuovere un turismo alternativo.
Sempre in chiave turistica, in Abruzzo saranno interamente
finanziati il ripristino dei sentieri di accesso ai 'Mulini ad
acqua' del Comune di Campotosto e la demolizione e ricostruzione
di un edificio da destinare a 'Museo della pastorizia' a
Crognaleto, sulle vie della transumanza.
In Lazio, ad Accumoli rivivranno la fiera dei prodotti tipici
e la rassegna equina che storicamente si tenevano in zona,
mentre ad Amatrice sarà messa in sicurezza la strada comunale
tra le tre frazioni di Roccapassa e Camelie di Sopra e di Sotto.
Infine, in Umbria, verranno finanziati cinque lavori: il
rifacimento della strada che porta al Monastero di Sant'Agostino
a Cascia, e nello stesso territorio verrà anche realizzato
l'adeguamento energetico del centro operativo comunale; inoltre
i fondi contribuiranno alla conservazione del patrimonio
archivistico di Norcia e alla realizzazione di due strutture per
le emergenze a Norcia e Preci.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA