Un Gentiloni pro Basilica Tolentino

Prof. Francesco Gentiloni Silveri cura gratis progetto economico

(ANSA) - TOLENTINO (MACERATA), 10 AGO - Con i normali tempi dei piani di ricostruzione dei beni culturali dell'Italia centrale danneggiati dal sisma la Basilica di San Nicola, a Tolentino (Macerata), tornerebbe al suo splendore originario dopo anni. Meglio accelerare, ha pensato il prof. Francesco Gentiloni Silveri, commercialista e docente universitario romano con casa a Tolentino (come tutti i Gentiloni Silveri, presidente del Consiglio compreso), che ha offerto al Comune la propria collaborazione a titolo gratuito per il coordinamento un programma economico e finanziario di ricostruzione preliminare della Basilica e del convento annesso dei Padri Agostiniani. La proposta, accolta dalla giunta, non è alternativa ai canali ufficiali. E l'incarico al docente "non ha carattere tecnico e non è alternativo alle figure di carattere tecnico che la legislazione sui lavori pubblici prevede". "Gli eventuali fondi che dovessero essere reperiti da soggetti privati - spiega il sindaco Giuseppe Pezzanesi - non saranno alternativi a quelli previsti dalla normativa sulla ricostruzione, ma potranno essere utilizzati per eventuali opere in anticipazione o in altre modalità che verranno successivamente determinate". "Apprezziamo molto il gesto del prof. Gentiloni Silveri - conclude - che dà prova di grande attaccamento alla nostra città. Un gesto nobile, che aiuterà a riaprire la Basilica ai circa 30 mila turisti che ogni anno, prima del sisma, la visitavano". Noto in tutto il mondo, il Cappellone della chiesa, edificato fra il XIII e il XIV secolo, decorato da uno splendido ciclo di affreschi del 1330-1348, l'esempio più importante della pittura dell'epoca nelle Marche. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA