Sisma, notte San Lorenzo a Pieve Torina

Lo Sferisterio per i Sibillini, musica per ricominciare

(ANSA) - MACERATA, 9 AGO - La musica per ricostruire e valorizzare il territorio marchigiano colpito dal sisma. Domani alle 21, il Macerata Opera Festival con l'Orchestra Filarmonica Marchigiana portano a Pieve Torina - comune fra i più colpiti, con il 93% degli immobili inagibili - uno spettacolo di musica e parole per la notte di San Lorenzo. Il racconto della serata al Parco Rodari è affidato al direttore artistico Francesco Micheli. Dalle 19 lo chef stellato Errico Recanati con l'associazione Coraggio Marche preparerà, nella cucina Lube donata per il nuovo asilo appena ricostruito nel parco, un aperitivo con i prodotti del territorio. L'evento 'Lo Sferisterio per i Sibillini', patrocinato dal Comune di Pieve Torina, è coprodotto dallo Sferisterio e dalla Form che partecipa con i suoi musicisti inseriti nelle formazioni della Salvadei Brass e di Sineforma Ensemble. Con loro, sul palcoscenico, si esibiranno anche il quartetto Fata, Ornitophonica, Tranceltic, la Compagnia dei Folli, alcuni dei solisti del Macerata Opera Festival come France Dariz (Turandot), Alessandro Spina (Timur in Turandot), Davinia Rodriguez (Liù in Turandot) e Antonello Palombi (Pinkerton in Madama Butterfly) accompagnati al pianoforte da Simone Savina.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA