Curcio, chiusa da tempo emergenza acuta

Adesso bisogna ricostruire tessuto socio-economico per ripartire

(ANSA) - PERUGIA, 16 GIU - "Già da un po' di tempo per quanto riguarda il terremoto abbiamo chiuso la parte operativa emergenziale acuta e adesso bisogna ricostruire il tessuto sociale ed economico per ripartire bene": lo ha detto stamani a Perugia il capo dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio, in un incontro con i vertici della Regione Umbria per parlare di sinergie tra servizio sanitario e protezione civile durante le grandi emergenze. Curcio ha tenuto a ricordare che "gli ultimi fenomeni sismici hanno impattato su quattro regioni e su quattro territori in maniera diversa, su centri piccoli e più grandi, con una sequenza sismica che si sta normalizzando ma che possiamo solo monitorare senza prevedere però altri sviluppi. Certamente - ha proseguito - la parte operativa emergenziale è terminata da tempo ed ora c'è tutta la parte della ripartenza". "Sicuramente - ha ribadito il capo della protezione civile - al centro mettiamo l'aspetto della conclusione della rimozione macerie, dello sviluppo economico e del tessuto sociale, che deve ripartire con la ripresa delle attività nelle zone più fortemente colpite". Per Curcio anche le esperienze del passato "insegnano che questi sono fenomeni e processi che sono abbastanza lunghi nel tempo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA