Web serie su Gela a sei festival

Sette video che promuovono immagine cittadina siciliana

Redazione ANSA GELA (CALTANISSETTA)

   La web serie "Italia Sicilia Gela", composta da sette video che promuovono, nelle varie borse del turismo, l'immagine di Gela, è stata selezionata da sei festival internazionali ai quali parteciperà nelle prossime settimane. Sono: Web Serie Festival Global (Hollywood, Usa), Sicily Web Fest (Ustica,Italia), Seoul Webfest (Corea del Sud), Copenaghen Web Fest (Danimarca), Bilbao Seriesland Web Fest Festival (Spagna), e International Online Web Fest (Londra, Gran Bretagna). La web serie gelese è stata realizzata da Jacopo Fo srl (Gruppo Atlantide) con la regia di Iacopo Patierno, il sostegno di Eni e il patrocinio del Comune di Gela. Racconta in 7 episodi, sottotitolati in lingua inglese, cos'è e cos'è stata, nella storia, Gela, attraverso la voce di altrettanti protagonisti che ne danno uno spaccato inconsueto, "rivelando assieme ai suoi problemi - spiegano i promotori - le straordinarie bellezze e le potenzialità che racchiude". "Una storia - dicono -che parla in particolare di Gela che ben rappresenta simbolicamente la Sicilia nel suo insieme e tutta l'Italia, combattuta tra difficoltà ed enormi opportunità". Ogni puntata, tra bellezze architettoniche, naturalistiche e vestigia prestigiose del passato arcaico della città, si racconta la storia attraverso le testimonianze di vita e di lavoro di protagonisti gelesi: da don Lino di Dio, parroco e fondatore della Casa della Misericordia, nata per aiutare i più deboli, a Sandra, una ragazza "kitesurfer"; Elisa, proprietaria di uno stabilimento balneare; Silvia, esperta di immersioni subacquee; Giuseppe, archeologo; Francesco, musicista; Dalila e Tiberio, proprietari di un esercizio pubblico denominato "Creperia". Per il regista, Iacopo Patierno "ognuno offre uno sguardo diverso sulla città di Gela scoprendone meraviglie, difficoltà, prospettive" nell'ambito di un più vasto progetto con Eni denominato "Gela. le radici del futuro". 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in