Mafia, sequestrato "impero" Gammicchia

Operazione Gdf, gommista Palermo era a disposizione Cosa nostra

    L'impero del gommista Vincenzo Gammicchia, 71 anni, è stato sequestrato dalla guardia di Finanza su ordine della sezione misure di prevenzione del tribunale, dopo la richiesta della Procura di Palermo. I beni sequestrati, secondo l'accusa, ammontano a oltre 17 milioni di euro. L'imprenditore viene indicato dagli inquirenti come "contiguo alla criminalità organizzata e a disposizione di Cosa Nostra per investire nelle proprie attività risorse di provenienza illecita riconducibili alle famiglie mafioso dei Galatolo e dei Fontana". Dell'elenco dei beni fanno parte due imprese e cinque punti vendita a Palermo; l'80% delle quote societarie di un Consorzio che si occupa di revisione dei veicoli; 25 immobili (appartamenti e magazzini), tra i quali due ville San Lorenzo e a Isola delle Femmine; 44 rapporti bancari, 10 polizze vita e 2 cassette di sicurezza; 11 fra autoveicoli e motoveicoli. Le imprese proseguono l'attività in amministrazione giudiziaria.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere