Sanità: Cittadini (Aiop), in Sicilia riqualificare offerta

'Dopo efficientamento spesa adesso occorre tornare a investire'

(ANSA) - PALERMO, 14 NOV - "Nel 2007 ci siamo dovuti confrontare con l'esigenza del piano di rientro pur subendolo e patendolo, abbiamo scelto di condividere un percorso che ha evitato alla Sicilia di essere commissariata e di essere catalogata tra le 'canaglie' ". Lo ha detto la presidente nazionale di Aiop Barbara Cittadini, ai cronisti, a margine della presentazione del bilancio sociale aggregato 2018 della componente della sanità privata in Sicilia. "Il percorso di efficientamento della spesa era inevitabile - ha proseguito Cittadini - ma atteneva a un momento di emergenza.
    E' drammatico quando un Paese trasforma tutte le leggi emergenziali in strutturali, perché questo non consente la crescita di migliorare l'offerta e noto che ci sono segnali sia a livello nazionale che regionale della volontà di tornare a investire. Si è compreso che, razionalizzata la spesa, ora dobbiamo riqualificare l'offerta che nel tempo è mutata, perché si è allungata l'età media della popolazione, sono aumentate le patologie croniche, la ricerca è andata avanti. Bisogna riprogrammare l'offerta in termini qualitativi e quantitativi", ha concluso.(ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere