Trasporti: Palermo; sindaco, progetto per altre 3 linee tram

  Presentato stamattina a Palazzo delle Aquile, dal sindaco Leoluca Orlando, dall'assessore alla Mobilità Giusto Catania, il progetto definitivo per la realizzazione di altre tre linee di tram in città con 24,20 nuovi km. senza linea di contatto aerea, 48 nuove fermate, 3 nuovi terminal (Balsamo, Croce Rossa e Giachery), 6 nuove sottostazioni elettriche, l'adeguamento di 3 svincoli stradali (Einstein, Calatafimi, Basile), 2 tunnel tranviari, 7 nuovi parcheggi di interscambio (Don Bosco, De Gasperi, Libertà, Ungheria, Boiardo, Giulio Cesare e Francia) con 2.237 nuovi posti auto. Tratta A attraverserà la città dalla stazione centrale a Villa Sofia, la tratta B percorrerà dalla stazione Notarbartolo a Giachery e la tratta C andrà dalla stazione centrale a corso Calatafimi, linee che si aggiungono alle quattro già esistenti. "Anche in questo caso missione compiuta ma non completata - ha detto il sindaco Orlando - siamo ad una nuova svolta in tema di mobilità, perché vogliamo essere identificati con la mobilità di merci e persone, la mobilità è un valore a Palermo". Per l'assessore Catania "l'obiettivo è mandare il progetto in gara nel 2020, cominciare i lavori nel 2021 e mettere in esercizio le tre linee entro il 2024. Le opere saranno avviate a conclusione di quelle dell'anello ferroviario.
    L'amministrazione - ha detto Catania - punta a diminuire il flusso veicolare di almeno 100mila auto e a pedonalizzare con il passaggio del tram aree a vocazione commerciale come per esempio via Marchese di Roccaforte". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere