Lascia ordigno bellico in distributore

Nel Catanese. Ne aveva annunciato esplosione, arrestato da Cc

(ANSA) - PATERNO' (CATANIA), 14 SET - Ha lasciato sulla colonnina dell'erogatore di carburanti una bomba da mortaio di nazionalità inglese calibro 81 mm/3 pollici, attiva e completa di spoletta, preannunciandone l'esplosione a breve. E' accaduto la notte scorsa in un'area di servizio in una frazione di Paternò, nel Catanese. L'uomo, un 56enne romeno pregiudicato, è stato arrestato da carabinieri della compagnia di Paternò.
    Artificieri antisabotaggio del reparto operativo del comando provinciale dell'Arma di Catania, dopo aver posto in sicurezza l'intera area, hanno neutralizzato e poi rimosso l'ordigno bellico per farlo poi brillare in zona sicura. Sono in corso indagini per ricostruire la personalità dell'arrestato, che è stato condotto in carcere su disposizione della Procura di Catania. Restano non chiare le motivazioni del gesto che, secondo i carabinieri, non sono riconducibili a matrice terroristica o mafiosa, ma più verosimilmente alla sfera privata dell'uomo. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      vai

      ANSA ViaggiArt

      Al confino a Ustica, testimonianze antifasciste

      Tra il 1926 e il 1927 nella piccola isola vennero confinati molti esponenti della sinistra italiana, da Gramsci a Bordiga. La testimonianza del loro passaggio in una mostra a Palermo

      Confino degli antifascisti a Ustica, mostra di foto a Palermo (ANSA)