Inchiesta pm su discarica Bellolampo

Impianto bio trattamento inadeguato e ritardi settima vasca

    La procura di Palermo ha aperto un'inchiesta per inquinamento ambientale sulla discarica di Bellolampo a Palermo. Sarebbero indagati l'ex direttore generale del dipartimento rifiuti dell'assessorato regioanle all'Energia Maurizio Pirillo e Marianna Grillo direttore generale per i rifiuti e l'inquinamento del ministero dell'Ambiente perchè l'impianto di bio trattamento sarebbe inadeguato. L'indagine riguarda anche i ritardi nella realizzazione della settima vasca ma per questo capitolo non vi sarebbero indagati per ora. Nel fascicolo vi sono atti, fotografie e relazioni ambientali come quella dell'Arpa secondo cui la discarica di Bellolampo costituisce "imminente minaccia di danno ambientale". Da diversi anni ormai la discarica è al centro dell'attenzione dei politici e della magistratura, con sequestri e dissequestri, per la situazione di emergenza dovuta al riempimento delle vasche, ai danni ai macchinari, agli incendi che divampano improvvisi.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere