Droga, scoperta banda italo-albanese

Organizzazione aveva armi, indagine Ps e Dda Messina

   Decine di agenti della polizia di Stato sono impegnati in un'operazione che ha portato all'arresto di 12 persone, tra esponenti di spicco e fiancheggiatori, che facevano parte di una organizzazione criminale che trafficava droga. Il blitz arriva al termine di indagini condotte dalla Squadra Mobile e coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Messina su una banda che trafficava e spacciava sostanze stupefacenti, disponeva di armi e operava nel quartiere popolare messinese Mangialupi. Individuati gli attuali assetti dell'organizzazione, che coinvolge cittadini italiani ed albanesi.
  Gli arrestati stamani nell'operazione 'Tunnel' dalla polizia a Messina per spaccio di droga e detenzione e armi sono Francesco Delia 29 anni, Francesco Di Giovanni, 30, Santino Di Pietro, 21, Antonino Ieni, 59, Francesco Maggio, 35, Salvatore Micari,34, Domenico Pappalardo, 35, Cristian Restuccia, 27, Andrea Caporlingua, 28, e gli albanesi Mizafer Binaj,40, Ajet Cepaj, 50 anni, Rito Mecaj,57 e Ernard Hoxha, 35. Le indagini condotte dalla polizia e coordinate dalla Dda di Messina hanno fatto luce sulla banda italo albanese che trafficava e spacciava sostanze stupefacenti e disponeva di armi ed operava nel quartiere popolare messinese di Mangialupi.  

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere