Bomba aereo neutralizzata nel Siracusano

A 5 metri di profondità vicino porto Portopalo di Capo Passero

(ANSA) - PORTOPALO DI CAPO PASSERO (SIRACUSA), 12 GIU - Una bomba d'aereo tedesca da 500 chili risalente al secondo conflitto mondiale individuata in mare a 5 metri di profondità vicino l'ingresso del porto di Portopalo di Capo Passero (Siracusa) è stata neutralizzata dai palombari della Marina Militare di Augusta. L'intervento è durato due giorni, dal 10 all'11 giugno scorsi, ed è stato richiesto dalla Prefettura di Siracusa in seguito alla segnalazione di uno sportivo. "In occasione della stagione balneare - ha affermato il comandante del nucleo Sminamento difesa antimezzi insidiosi (Sdai) di Augusta, Tenente di Vascello Marco Presti - voglio ricordare a chiunque dovesse imbattersi in oggetti simili che questi manufatti possono essere molto pericolosi e pertanto non devono essere toccati o manomessi in alcun modo". "Ne va denunciato immediatamente il ritrovamento alla locale Capitaneria di Porto o ai Carabinieri - ha concluso - così da consentire l'intervento per il ripristino delle condizioni di sicurezza del nostro mare".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        vai

        ANSA ViaggiArt

        Al confino a Ustica, testimonianze antifasciste

        Tra il 1926 e il 1927 nella piccola isola vennero confinati molti esponenti della sinistra italiana, da Gramsci a Bordiga. La testimonianza del loro passaggio in una mostra a Palermo

        Confino degli antifascisti a Ustica, mostra di foto a Palermo (ANSA)