Sicilia: oneri per 13,6 mld fino al 2048

Commissione svela voragine conti. Disavanzo 2018 è di 6,97 mld

(ANSA) - PALERMO, 11 GIU - E' un dato monstre quello che emerge dalla relazione consegnata dalla commissione speciale istituita dall'assessore all'Economia Gaetano Armao per fare chiarezza sul disavanzo della Regione siciliana: fino al 2048 sulle nuove generazioni graveranno oneri per 13,65 miliardi, importo che comprende disavanzo e debito pubblico. La commissione ha analizzato i dati contabili dal 2015 al 2017, dunque della precedente legislatura. "I disavanzi vanno esaminati non solo a consuntivo, ma anche in una visione prospettica per le refluenze che avranno sulle future generazioni - scrivono gli esperti - Le modalità con cui recuperare il disavanzo in relazione all'entità rilevante dell'importo incidono inevitabilmente sugli investimenti e producono rilevanti effetti sull'attuazione di politiche finanziarie e fiscali per la crescita in Sicilia".
    Intanto, da quanto si apprende, il disavanzo della Regione, iscritto nel rendiconto per il 2018 approvato ieri dalla giunta, ammonta a 6,973 miliardi di euro.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere