Spese pazze All'Ars: Leontini assolto

Ex capogruppo Pdl era stato condannato a due anni

(ANSA) - PALERMO, 7 GIU - La Corte di Appello di Palermo, ribaltando il verdetto emesso in primo grado, ha assolto l'ex capogruppo del Pdl all'Ars Innocenzo Leontini dall'accusa di peculato. Leontini era stato coinvolto nell'inchiesta della Finanza sulle cosiddette spese pazze all'assemblea regionale siciliana.
    In primo grado Leontini aveva avuto due anni di reclusione. I giudici d'appello oggi lo hanno assolto con la formula "per non aver commesso il fatto". Secondo l'accusa l'ex deputato, quando era in carica da capogruppo tra il 2008 e il 2012, avrebbe utilizzato somme destinate al Gruppo per regali ad autorità e a una dipendente che doveva sposarsi. Il legale, l'avvocato Raffaele Bonsignore, ha dimostrato che una legge dell'epoca consentiva alla presidenza di utilizzare una parte del denaro del Gruppo per spese di rappresentanza.
    Domani alle 11 Leontini terrà una conferenza stampa a Ragusa.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        vai

        ANSA ViaggiArt

        Al confino a Ustica, testimonianze antifasciste

        Tra il 1926 e il 1927 nella piccola isola vennero confinati molti esponenti della sinistra italiana, da Gramsci a Bordiga. La testimonianza del loro passaggio in una mostra a Palermo

        Confino degli antifascisti a Ustica, mostra di foto a Palermo (ANSA)
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere