Lav, stop a divieto cani in cabine navi

Lettera a compagnie dopo scomparsa 'Igor' su tratta Lampedusa

(ANSA) - PALERMO, 6 MAG - In una lettera inviata alla Siremar e alla Caronte Tourist (e per conoscenza al ministro dei Trasporti e al presidente della Regione siciliana) la Lav chiede alle compagnie di navigazione di abolire il divieto di trasporto dei cani nelle cabine, al seguito dei proprietari.
    "Ancora qualche giorno fa, nel lungo tragitto da Porto Empedocle a Lampedusa, un cane, Igor, posto forzatamente in partenza in una delle fatiscenti e non sicure gabbie della nave Galaxy, non si è più trovato allo sbarco a Lampedusa. Sul caso - spiega Gianluca Felicetti, presidente della Lav - è stata sporta denuncia ai Carabinieri".
    Eliminare il divieto "non è solo un passo in avanti di civiltà, ma anche un incentivo al turismo italiano e nord europeo - aggiunge la Lav - Gli esempi positivi sono tanti, e anche Stato e Regione che realizzano le gare di aggiudicazione delle tratte via mare speriamo vogliano fare la loro parte".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere