Strangola la sua compagna e chiama la polizia per costituirsi

L'ennesimo femminicidio è avvenuto a Palermo nell'abitazione della coppia. L'assassino è un cittadino tunisino

   Un cittadino tunisino Moncef Naili, 54 anni, ha strangolato la sua compagna, una donna italiana, Elvira Bruno di 53 anni, e subito dopo ha chiamato la polizia per costituirsi. L'ennesimo femminicidio è avvenuto a Palermo nell'abitazione della coppia, in via Antonino Pecoraro Lombardo. Sul posto sono intervenute le pattuglie della polizia. L'uomo fa il cuoco e vive da anni a Palermo.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      vai

      ANSA ViaggiArt

      Al confino a Ustica, testimonianze antifasciste

      Tra il 1926 e il 1927 nella piccola isola vennero confinati molti esponenti della sinistra italiana, da Gramsci a Bordiga. La testimonianza del loro passaggio in una mostra a Palermo

      Confino degli antifascisti a Ustica, mostra di foto a Palermo (ANSA)