Un pregiudicato ucciso dentro l'auto a Palermo

Il cadavere dell'uomo, di 34 anni, è stato trovato a bordo di una vettura sulla strada statale Palermo-Sciacca

Un uomo, Francesco Manzella, 34 anni, con precedenti penali, è stato ucciso la notte scorsa a Palermo con un colpo di pistola alla testa. Il cadavere dell'uomo è stato trovato a bordo di una Polo Volkswagen, nei pressi della strada statale Palermo-Sciacca. L'allarme è stato da alcuni residenti della zona che hanno sentito gli spari. La vittima abitava nella borgata palermitana di Falsomiele. L'omicidio è avvenuto in via Gaetano Costa, una strada che costeggia l'ingresso della Palermo-Sciacca, nei pressi del carcere Pagliarelli.

Gli investigatori della squadra mobile stanno ancora ricostruendo la dinamica dell'agguato. Gli agenti hanno trovato lo sportello del conducente aperto e una gamba dell'uomo fuori dall'auto; è probabile che la vittima abbia tentato di fuggire prima di essere freddata con un colo colpi di pistola alla testa. Forse aveva un appuntamento con chi ha poi sparato. Francesco Manzella aveva precedenti penali per reati contro il patrimonio, furti e rapine in villa. Alcuni raid sarebbero stati messi a segno con violenza.  
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      vai

      ANSA ViaggiArt

      Al confino a Ustica, testimonianze antifasciste

      Tra il 1926 e il 1927 nella piccola isola vennero confinati molti esponenti della sinistra italiana, da Gramsci a Bordiga. La testimonianza del loro passaggio in una mostra a Palermo

      Confino degli antifascisti a Ustica, mostra di foto a Palermo (ANSA)