Ucciso Frank Calì, boss famiglia Gambino

Primo omicidio di rilievo tra clan nella Grande Mela da 30 anni

(ANSA) - NEW YORK, 14 MAR - L'italoamericano Francesco 'Frank' Calì, 53 anni, è stato vittima di un agguato davanti alla sua residenza di Staten Island a New York ed è morto in ospedale a causa delle ferite riportate da colpi di arma da fuoco. Lo hanno riferito i media Usa, che citano la polizia locale. L'agguato è avvenuto alle 21 di ieri sera ora locale, le 2 di notte in Italia. Calì, ritenuto il boss della famiglia Gambino, è stato raggiunto da almeno sei colpi di arma da fuoco, secondo quanto hanno riferito alcuni testimoni. A sparare è stato un uomo che, prima di fuggire, gli è passato sopra con l'auto. Subito dopo l'agguato, alcuni membri della famiglia sono usciti in strada e sono stati visti in lacrime accanto al cadavere. Finora la polizia non ha eseguito alcun arresto. Si tratta del primo assassinio su commissione di un boss della criminalità organizzata di New York da oltre 30 anni.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere