Sicilia: cresce fiducia in Regione

Sondaggio Demopolis, nell'ultimo anno istituzione risale al 18%

(ANSA) - PALERMO, 9 MAR - Torna a salire la fiducia dei siciliani nei confronti della Regione, ed in particolare del presidente Nello Musumeci, dopo anni in cui era crollata ai minimi storici. Un'analisi condotta dall'Istituto Demopolis sulla percezione dell'azione del Governo regionale e sulle priorità dei siciliani per il 2019 fotografa il contesto sociale in cui si trova ad operare la Giunta Musumeci. Dal sondaggio emerge una radicata insoddisfazione per la qualità dei servizi pubblici sul territorio, bocciati dal 73% degli intervistati. E pesa la crisi che dal 2011 ha investito il Paese e il Mezzogiorno: il 45% riscontra un peggioramento, negli ultimi 5 anni, della propria situazione economica familiare. Più alta, al 43%, è la fiducia nei confronti del presidente Musumeci, con una tenuta dopo oltre un anno di Governo, in un contesto "simbolico" di diffidenza complessiva. Quella dichiarata nel governatore da parte dei siciliani è una fiducia "personale", radicata ed in aumento rispetto al giorno dell'elezione.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        vai

        ANSA ViaggiArt

        Al confino a Ustica, testimonianze antifasciste

        Tra il 1926 e il 1927 nella piccola isola vennero confinati molti esponenti della sinistra italiana, da Gramsci a Bordiga. La testimonianza del loro passaggio in una mostra a Palermo

        Confino degli antifascisti a Ustica, mostra di foto a Palermo (ANSA)
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere