Truffa aggravata, arrestato imprenditore

Effettuato un sequestro preventivo per circa 10 milioni di euro

 La Guardia di Finanza ha eseguito a Barcellona Pozzo di Gotto una misura di custodia cautelare in carcere nei confronti di Salvatore Imbesi, 58 anni,consigliere comunale e imprenditore del settore agrumicolo, con l'accusa di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, riciclaggio, emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. E' stato effettuato anche un sequestro preventivo per circa 10 milioni di euro su quote sociali, conti correnti, disponibilità finanziarie e immobiliari riconducibili a 3 persone indagate ed alla società coinvolta nella frode. Le indagini avrebbero scoperto un sistema di false fatturazioni effettuato da due due società del barcellonese, una operante nel settore agrumario e l'altra in quello edile, entrambe riconducili a I.S. finalizzato sia all'evasione delle imposte sia all'ottenimento, indebito, di un finanziamento comunitario per un importo complessivo di 5 milioni euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere